La fallacia di Climbook: riflessioni sul grado

Scritto da Jolly Lamberti il 05-04-2021 in Climbook

Come nacque Climbook
Prima del 2008 ho sempre tenuto un diario dove annotavo le vie che salivo: se le avevo salite a vista, il numero dei tentativi, la data, la bellezza. Notai che molti scalatori tenevano il famoso “quadernino” delle vie, una sorta di registro (log-book) delle scalate. Da qui mi venne l’idea di Climb-Book.
Era il 2007, il web stava diventano “2.0”, e l’idea principale del 2.0 consisteva nel fatto che gli stessi utenti potevano arricchire di contenuti un portale; molti nuovi siti che stavano nascendo non erano più a senso unico, dall’alto verso il basso, bensì le informazioni si aggregavano dal basso verso l’alto: gli utenti interagivano per creare i contenuti.
Volevo che gli scalatori aprissero al mondo i loro diari. L’ottimo Paolo Zaccagnini scrisse il codice e Climbook sbocciò – all’inizio lentamente, come una primula che spunta tra la neve.
Da quel momento l’utilizzatore finale poteva disporre di una guida le cui informazioni non scaturivano più dal giudizio (spesso erroneo) di una sola persona, ma dalla media di innumerevoli giudizi soggettivi. Se cento persone decretavano che Lola Falana era un 7b duro e Ghostbusters un 6a facile, molto probabilmente questo stava a significare che i gradi “ufficiali” erano sbagliati. Voleva essere un nuovo modo per creare una guida democratica che risolvesse l’annosa questione dei gradi, che fino ad allora venivano decisi a tavolino da una sola persona, o si tramandavano come un dogma; oppure, peggio ancora, venivano considerati “soggettivi” (aborro questa definizione, perché non è veritiera).
Ma.
Anche se grossolanamente tutto questo sembra funzionare, ci sono degli errori sistematici e dei pregiudizi che inquinano il sistema. Se vogliamo usare un termine di moda, potremmo parlare di bias. Ci sono dei bias. E grossi pure.

Ripetizioni recenti

Alessandro Paolucci Paperinox Placche di Bini 7a+
7a+.5
3° giro
Giacomo Prestifilippo Al variar della luna Ulassai (Torre dei Venti) 7a
7a.6
3° giro
Sandro L'aquila e la fenice Gola di Frasassi (Sulfuria) 7c
7c.8
3° giro
Sandro Arancia meccanica Gola di Frasassi (Sulfuria) 7a
7a.2
On Sight
Luca Lombi Viaggio a XLand Colle dell'Orso (Blocco A e B I Gemelli, D, F) 7a+
7a+.5
N/D
Luca Lombi Queimada Colle dell'Orso (Blocco N, P e Q Morgia Quadra) 7b
7b.5
N/D
Luca Lollobrigida Super santos Collepardo (La Cueva - Cuevita) 7b+
7b+.0
Flash
Paolo Demaldè Acquargento Miollet (Destro) 7a
7a.5
N/D
Marco Paolucci Non ti scordar di me Ovindoli (Val d'Arano) 7a
7a.1
2° giro
Marco Paolucci Farfaraccio bianco Ovindoli (Val d'Arano) 7a+
7a+.2
Flash
Filippo Hamburger Power Fraioli 7b
7b.1
3° giro
Stefano Cosimi Fulvio L1 Carbonaia (Grotta di Polifemo) 7b
7b.5
On Sight
Angelo Masci Flatlands Celano (Lo scudo di ZeroGravity) 7a
7a.5
2° giro
Angelo Masci Il volo dell'individuo Celano (Lo scudo di ZeroGravity) 7a+
7a+.5
On Sight

Ultimi commenti

Grazie, li ho inseriti
Grazie, ho segnalato in nota
Grazie, ho inserito il grado alternativo in nota
Grazie, ho inserito il grado alternativo in nota