Regione
Italia - Lazio
Area
Via Aurelia
Falesia
Sasso
Settore
Paretone
Numero vie
36
Vie con ripetizioni
25
Numero ripetizioni
51

Agg. gennaio 2021 (dati 2021).
Prendere l’autostrada Roma-Civitavecchia e uscire a Cerveteri-Ladispoli. Raggiungere a destra l’Aurelia per Civitavecchia, al Km47,200, svoltare a destra per Bracciano-Manziana-Sasso. Al Km 5,8 (all’altezza del civico 149) e si parcheggia in uno slargo sulla sinistra poco a sinistra di un cancello. Aprire e chiudere il cancello (cani al guinzaglio) e scendere verso destra in direzione di un altro cancello. Aprire e chiudere. Si prega di comportarsi in modo educato: il proprietario è l’unico della zona che consente il passaggio, inimicarselo significherebbe rendere a tutti molto difficoltoso l’accesso alla falesia. Si risale per tracce di sentiero il pendio dalla parte opposta.
Per raggiungere il sassone di dx col settore Antico Egitto, occorre risalire per tracce puntando alla sx del settore, inoltrandosi brevemente nel bosco. Le pareti si raggiungono superando qualche breve e facile passo di arrampicata (10’).
Per raggiungere il sassone di sx con i settori Torrione sud e Paretone, occorre proseguire dritti in piano in direzione del bosco (ometti). La traccia scende appena s’inoltra nel bosco e poi risale brevemente passando fra alcuni massi e superando alcuni tronchi (ometti). A dx di una grotta si nota la 1ª via Giovani pionieri (15’). Dal mese di maggio a inizio luglio ll sentiero dal secondo cancello all’entrata nei boschi a causa dello sviluppo della vegetazione diventa invisibile o quasi.
In alternativa, poco dopo il km 3 della SP2/c girare a sn per la via Monte Li Pozzi, percorrerla fino alla fine del tratto asfaltato e parcheggiare sullo spiazzo a ds. A dx, all’altezza del numero civico 16, parte un sentierino in discesa. Dopo appena 20 mt scavalcare la recinzione a sx, evidentemente abbassata, e immettersi in un largo sentiero per trattori. Percorrerlo con bella vista sule pareti prima in discesa poi in leggera salita. Un ometto di pietra sulla destra indica dove passare sotto la recinzione per scendere al torrente e traversarlo, risalendo per poche decine di metri si è all’attacco del multipitch Smisurata preghiera. (20’ dal parcheggio). Risalendo a dx si trova l’attacco delle altre vie del Paretone e poi del Torrione Sud.

Vie più ripetute

Nome Grado Bellezza
Insofferenza urbana

5c+

5c+.8
Tira piano L1

6a

6a.5
B.R.

5b

5b.2
Berlusconi fai il miracolo: sparisci! L1

5c

5c.5
Il re è nudo

6c

6c.1
Il sole dell'avvenire

5a+

5a+.6
Polit buro L1

5b

5b+.1
Aureliano Buendia L1

6a+

6a+.0

Commenti degli utenti

vie da aggiungere

dopo "Aureliano Buendia" ci sono:
"KhoraKhané" 6b+ (35m 18 rinvii)
"Far finta di essere sani" 6a (38m 17 rinvii)

13 Gen 2021

ciao e grazie, le ho inserite, spero nella posizione corretta. qual è la fonte del grado?
grazie :)

20 Gen 2021

l'ultima relazione trovata su lazio verticale

24 Gen 2021
via multipitch smisurata preghiera

sarebbe opportuno dividerla da L1 a L10 i gradi ecco relazione e gradi

L1 (5b, 25m, 8 prot) Si attacca a dx dell’albero, prima per placca e poi per diedro si giunge ad una zona più facile.
Sosta a dx di un alberello sotto il salto della parete.
L2 (6b, 22m, 11 prot) Si affronta il difficile muro (tratto chiave azzerabile), poi per fessura si perviene ad una zona
molto più facile, fino alla sosta.
L3 (5c, 36m, 12 prot) Prima per facile rampa, poi per un breve diedro; dopo un tratto camminabile (a metà si può
traversare a dx e raggiungere la sosta di Sesso Meccanico e affrontare il tiro (5c), dopo 10m le vie si
ricongiungono) si affronta una larga fessura. Al termine evitare un grosso masso appoggiato a sx (facile), poi sotto
strapiombi si traversa a sx, si sale ad un 1° terrazzo con sosta, poi per gradoni (altra sosta) si arriva in cima al
pilastro. L’ultima parte è in comune con Sesso meccanico, un 3° tiro del Paretone.
L4 (5b il diedro, 39m tot, 12 prot) Si prosegue per facile cresta in parte camminabile, si affronta un 1° muretto,
poi si passa a dx di un caratteristico gendarme (il sigaro del Che), facile ma prestare attenzione ai massi
accatastati (possibile sosta). Si affronta un diedro verticale (5b) (in alternativa si può andare a dx, passo atletico di
6a), poi per cresta alla comoda sosta. Di qui si prosegue brevemente fino alla 1a Punta (vecchio cordone), dove si
trova un fix con moschettone per sicura e si scende di nuovo alla sosta.
L5 (III, 14m, 2 prot) Si scende disarrampicando indietro per pochi metri e poi sulla dx. La 2ª protezione è alta,
conviene assicurarsi in moulinette, ma si può fare anche in doppia.
L6 (5a, 24m, 9 prot) Il tiro parte a dx dove c’è una comoda selletta. Si segue il filo dello spigolo prima a dx, poi a
sx, fin sulla vetta della 2a Punta. Sosta su un intaglio. Attenzione al grosso masso (appoggiato) sulla vetta.
L7 (4a, 21m, 6 prot) Si scende brevemente dalla parte opposta sulla dx (4a, 3 prot) e dalla selletta si risale il filo di
cresta (4a, 3 prot). Poi più facilmente alla cima della 3a Punta. Qui termina la Ronci Miretti (via alpinistica del
1973).
L8 (4a, 27m, 5 prot) Facilmente in cresta alla poco accennata 4a Punta (II, 10m, sosta con 2 fix da collegare), poi
si scende ad una selletta (3a, 6m). Dopo la protezione prendere una rampetta sulla dx e poi un brevissimo diedro
porta in cima alla 5a Punta. Da qui, sul versante opposto, traversare a sx in leggera discesa, fino alla sosta sul filo
dello spigolo. È preferibile che il 1° di cordata, dopo essere passato, sganci l’ultima protezione, poiché la cresta
costituisce una protezione naturale, la corda scorre meglio e alla sosta si può far scavallare la corda sulla sx
riducendo gli attriti.
L9 (4b, 26m, 4 prot) Si scende per 10m (4a, in moulinette) fino ad una selletta, si segue il filo di cresta e giunti ad
un terrazzo ci si sposta a dx aggirando lo spigolo in salita, giungendo così alla sosta in vetta della 6a Punta. Da qui
ci si cala in doppia sulla sx, alla base di un evidente camino.
L10 (5c, 21m, 8 prot) Si attacca a dx del camino superando un albero orizzontale senza toccarlo, fino ad un comodo
terrazzo e si entra nel camino. Poi per facile rampa si arriva in catena, dove c’è il libro di vetta

25 Gen 2021
Per inserire un commento devi registrarti sul sito.