Regione
Italia - Liguria
Area
Finale
Falesia
Rocca Carpanea
Settore
Bric del Frate Centrale
Numero vie
28
Vie con ripetizioni
23
Numero ripetizioni
70

Settore prevalentemente estivo. Esposizione nord, in estate il sole va via alla 9.30-10 e torna alle 19.00 su qualche linea. Richiodato (ottobre 2018) da M. Sanguineti, che ringraziamo anche per le informazioni.
Note del richiodatore, che riportiamo, insieme al testo sottostante relativo all'accesso:
• Si richiede di lasciare trad le vie Francesca e Cortamadura , in accordo con l’apritore A.Grillo .
• La via Khomeini presente nelle guide è una variante al primo tiro della Francesca, che parte da Motus interruptus e taglia la parete. Si tratta di una linea ardita in ottica alpinistica ma non significativa in una falesia pertanto non è stata richiodata né menzionata nell’elenco. Presenti 3 o 4 chiodi da fessura.
• La via “Un anno fa” non è stata ancora richiodata. Presenti chiodi e vecchi fix.

Accesso consigliato: oltre ai classici accessi da Pian Marino o dalla strada sterrata indicati nelle guide, è possibile la seguente bella variante. Prendere l'uscita autostradale di Orco-Feglino, andare a sinistra direzione Feglino e, superata la Locanda del Rio, svoltare a sinistra per Carbuta-Calice. Tenere la strada principale e dopo diversi tornanti, superato il santuario di Orco e superato il bivio per Cà de Cia proseguire finchè non si svalica in prossimità del chiesino Ca de Ramundi, lì si può parcheggiare nello slargo con una bella fontanella sottostante la chiesa.
Attraversare la strada e prendere l’evidente strada sterrata. Tenere la strada sterrata panoramica evitando eventuali sentieri laterali finchè non si arriva alla palina che indica il sentiero per Finalborgo (direzione Pian Marino), uno scheletro di scooter fa da guardia al bivio. Prendere il sentiero per Finalborgo che si immerge nel bosco e in discesa porta verso pian marino. Il sentiero si immette in un altro principale, presente palina Fianlborgo/AVML, andare a sinistra (a destra si arriva a Pian Marino) e subito dietro la curva prendere una traccia di sentiero sulla destra solitamente segnata con dei nastri di plastica blu per i bikers. Superare il traliccio dell’Enel e un piccolo antro roccioso, subito dopo questo prendere una vaga traccia di sentiero sulla destra indicata da ometti. Poco prima su un masso una freccia rossa con scritto “Bric” indica il bivio. (Se si perde quest’ultimo bivio, continuando il sentiero porta cmq allo stradone che sale al Frate). Seguire la traccia e ometti fino ad arrivare di fronte alla cava che divide il settore centrale dal settore destro. Da lì a sinistra per il centrale (parete evidente) a destra per il settore destro. Dal parcheggio 20 minuti circa.

Vie più ripetute

Nome Grado Bellezza
Maestri di sogni impossibili L1

6b+

6b+.6
Diedro Mirko

6a+

6a+.5
Testa o croce

Grado da confermare

6b

6b.5
La signora del mio anello

Grado da confermare

6c

6c.5
Taquile

Grado da confermare

6a

6a.6
Luce di Venere

6c+

6c+.8
Sto acciso che guai

6b

6b+.0
Eisloch

6a in una relazione precedente

6a+

6a+.1

Commenti degli utenti

Richiodatura Frate centrale

Ho richiodato il settore: le linee attualmente disponibili sono , a partire dalla sinistra di Sojous, da DX a SX:
1. Rebus in fabula (20m) 2017 M.Sanguineti 7a: Due canne molto compatte da cavalcare fino alla sezione dura in uscita
2. Braccine corte (12m) 2018 M.Sanguineti ??: Tiro ancora in lavorazione
3. Taquile (20m) 2017 M.Sanguineti 6a: muro verticale all'insegna della bella roccia
4. Diedro mirko (20m) G.Calgano A.Grillo 6a+: Splendido diedro tecnico, continuo fino in catena (allungata rispetto all'originale)
5. Spigolo retrò (20m) 2017 M.Sanguineti 7b: Corta ma dura... dita , tecnica e aleatorietà in lievissimo strapiombo
6. Motus interruptus (20m) 2017 M.Sanguineti 6b+: continuità su prese discrete con un passetto da capire, uscita forzata su canne.
7. La Signora del mio anello (32m) 2017 M.Sanguineti, G.Careddu 6c: Splendida, movimenti tecnici all’inizio, qualche passo di dita e poi strapiombo con diverse soluzioni.
8. Maestri di sogni impossibili (32m) 1989 Cordonbleu:
a. L1 6b+ : Muro verticale tecnico con passi tecnici, da cercare la linea più logica.
b. L2 6c+ : imponente strapiombo fisico, chiusure e bloccaggi su prese generose , splendido
9. Sto acciso che guai (20m) 1988 A.Grillo 6b : bellissima placca tecnica
Lia (15m) (L2) 2017 M.Sanguineti 6c : Estensione di “Sto acciso che guai” , strapiombo fisico (non proseguire sul fix di Francesca sopra la sosta ma prendere i fittoni nuovi a destra)
10. FRANCESCA (TRAD) 1973 A.Grillo, V .Simonetti : Splendida via storica da proteggere , qualche FIX piuttosto datato e qualche chiodo presente sulla via.
a. L1 4c
b. L2 6a
c. L3 5c
11. Vita d'artista 2018 M.Sanguineti :
a. L1 5c/6a : verticale a maniglioni
b. L2 6a+: scalare su Giobetta L2
c. L3 6a : traverso banale, muretto bianco, tetto ben ammanigliato.
12. Giobetta DX 1988 A.Grillo:
a. L1 6c : Variante destra. La linea è stata modificata e spostata a destra a causa del cavo del ripetitore completamente sovrapposto all’originale , modificato il posizionamento della sosta per rendere più fruibile il tiro. Una presa scavata sula linea, già presente.
b. L2 6a+ : Vago strapiombo tecnico + placca ad allunghi molto bella. Consigliato andare a prenderla da Vita d’artista.

13. CORTAMADURA (TRAD) G.Calcagno, A.Grillo, M.Mesciulam 6a - 6b : Via storica , lungo la via solo chiodi e fettucce originali dell'apertura (pertanto inaffidabili)
14. La festa dei folli 2018 M.Sanguineti 7b+ : Spettacolare muro verticale di dita, più sezione atletica in cima.
15. Luce di venere 1988 Cordonbleu 6c+ : Tiro superlativo. Muro verticale di rara bellezza.
16. Disgregazione cellulare 2018 M.Sanguineti 6a+ : placca tecnica più allunghi su buchi in verticale. Uscita in catena un po' delicata.
17. Testa o croce 2018 M.Sanguineti 6b : dall'ultimo chiodo di Disgregazione cellulare , andare a dx su scudo grigio.

02 Ott 2018
Note al Frate:

Bric del Frate Centrale:
Settore prevalentemente estivo. Esposizione NORD, in estate il sole va via alla 9.30-10 e torna alle 19.00 su qualche linea.
Accesso consigliato: oltre ai classici accessi da pian marino o dalla strada sterrata indicati nelle guide, è possibile la seguente bella variante. Uscita autostrada di orco-feglino andare a sinistra direzione feglino, superata la locanda del rio, svoltare a sinistra per carbuta-calice. Tenere la strada principale e dopo diversi tornanti, superato il santuario di Orco e superato il bivio per Cà de Cia proseguire finchè non si svalica in prossimità del chiesino Ca de Ramundi, lì si può parcheggiare nello slargo con una bella fontanella sottostante la chiesa.
Attraversare la strada e prendere l’evidente strada sterrata. Tenere la strada sterrata panoramica evitando eventuali sentieri laterali finchè non si arriva alla palina che indica il sentiero per Finalborgo (direzione pian marino) , uno scheletro di scooter fa da guardia al bivio. Prendere il sentiero per Finalborgo che si immerge nel bosco e in discesa porta verso pian marino. Il sentiero si immette in un altro principale, presente palina Fianlborgo /AVML, andare a sinistra (a destra si arriva a Pian Marino) e subito dietro la curva prendere una traccia di sentiero sulla destra solitamente segnata con dei nastri di plastica blu per i bikers. Superare il traliccio dell’enel e un piccolo antro roccioso, subito dopo questo prendere una vaga traccia di sentiero sulla destra indicata da ometti. Poco prima su un masso una freccia rossa con scritto “Bric” indica il bivio. (Se si perde quest’ultimo bivio, continuando il sentiero porta cmq allo stradone che sale al frate). Seguire la traccia e ometti fino ad arrivare di fronte alla cava che divide il settore centrale dal settore destro. Da lì a sinistra per il centrale (parete evidente) a destra per il settore destro. Dal parcheggio 20m circa.

02 Ott 2018

Note:
• Si richiede di lasciare trad le vie Francesca e Cortamadura , in accordo con l’apritore A.Grillo .
• La via Khomeini presente nelle guide è una variante al primo tiro della Francesca, che parte da Motus interruptus e taglia la parete. E’ una linea ardita in ottica alpinistica ma non significativa in una falesia pertanto non è stata richiodata né menzionata nell’elenco. Presenti 3 o 4 chiodi da fessura.
• La via “Un anno fa” non è stata ancora richiodata. Presenti chiodi e vecchi fix.

02 Ott 2018
Aggiornamento

@Mike: Grazie per le dettagliatissime informazioni, che ho riportato. Ho aggiornato l'elenco delle vie e la descrizione della falesia. Ti chiederei solo di confermarmi se le quattro vie da Apollo a Windjammer sono anch'esse comprese in questo settore. Grazie di tutto!

04 Ott 2018
Frate

Ciao , si sono in questo settore ma più a destra , sono nell'area della cava che divide il vero settore centrale che ho richiodato e il settore destro.

Cmq a destra di Rebus in fabula si trovano:
Sojous L1 6b L2 6c (30m)
Apollo L1 6c L2 6c+ (L2 da evitare ..roccia pessima , tiro orrendo) 30m
Moonlight drive 6a+ (occhioli zincati piccoli)

più a destra sulla parete a placca fassurata evidente:
da sx a dx :
The infusi 5c (in realtà sosta su un punto solo ... se si continua a sx su eisloch si deve fare il passo di 6a+)
Eisloch 6a+ (sosta in comuna con windjammer)
Windjammer 6b (stupendo)
variante a dx di windjammer 6b+ (sosta su punto singolo ... sconsigliata) .
Questi tiri non li ho toccati. Cmq la chiodatura è a posto a parte le due soste su punto singolo.

05 Ott 2018

Grazie ancora, ho riportato tutto nell'elenco delle vie.

05 Ott 2018
Per inserire un commento devi registrarti sul sito.